Dove ci siamo incontrati


Ieri io e Morfeo abbiamo deciso di passare il nostro primo giorno di vacanza nel luogo dove ci siamo incontrati la prima volta per la precisione a Rivazzurra di Rimini.
Io ero li perché dovevo mettere ordine nella mia vita, troppi scossoni l’avevano devastata, lui si trovava li forse perché lo avevano abbandonato.
La prima volta che lo vidi ero seduta sulla spiaggia deserta, il mare era agitato come lo ero io che cercavo pacificazione, lui invece se ne stava semi nascosto dietro un pedalò poco distante da me.
Cercai di attirare la sua attenzione lanciandogli piccoli pezzi  del panino che doveva essere il mio pranzo.
All’inizio non si mosse, poi forse spinto dalla fame venne a prendere quei bocconi.
Era magro magro, il pelo arruffato e sporco, teneva la coda fra le gambe e negli occhi vi lessi tanta paura della vita, la stessa paura che avevo io.
Finito di mangiare schizzò via come una scheggia forse per raggiungere un rifugio più sicuro.
Tornata nell’albergo in cui alloggiavo chiesi informazioni alla proprietaria, volevo sapere se per caso  sapeva se il cane  incontrato sulla spiaggia apparteneva a qualcuno.


La sua risposta fu negativa,  mi disse che quel cane si aggirava da quelle parti da più di un mese. Aggiunse che suo marito aveva cercato più volte di avvicinarlo ma senza successo.
Il giorno seguente tornai nello stesso punto del giorno prima, con me avevo due panini, un piatto di carta, una ciotola e dell’acqua fresca.
Non sapevo se il cane si sarebbe ripresentato e per ingannare l’attesa mi misi a leggere il libro che avevo iniziato la sera prima.
Dopo quasi tre ore  lo vidi arrivare, si muoveva con aria circospetta, continuando a guardarsi attorno, aveva paura e come dargli torto.
Presi la bottiglia dell’acqua e ne versai un po’ nella ciotola, poi presi il piatto e vi spezzettai il pane. Portai tutto vicino al pedalò, tornai al mio posto e rimasi a guardarlo mangiare e bere. Non cercai di avvicinarlo, non volevo spaventarlo ma conquistare la sua fiducia.
La mia pazienza fu premiata, alla fine di quella “vacanza” tornai a casa senza essere riuscita a dare un ordine alla mia vita ma nella mia vita incasinata avevo fatto entrare Morfeo, o meglio lui aveva fatto entrare me nella sua.
Ci siamo salvati entrambi ma mentirei se non dicessi che è stato lui a salvare me.
Ora viviamo in simbiosi, col tempo ha riacquistato il suo splendore e anche la fiducia nel genere umano, in questo è stato più bravo di me.


p.s. Morfeo non ama farsi fotografare!











Commenti

Patricia Moll ha detto…
Amore!!!!!
Bella storia questa. Evviva te e Morfeo
Guard. del Faro ha detto…
Buonasera Ofelia,
sono passato per lasciarti un saluto ed ho trovato questo tuo post, che parla del tuo cane.
A questo punto non posso fare a meno d'indirizzare un salutino anche a lui ^__*
Gli amici a 4 zampe sono fantastici.
Saluti a presto.
Pier(ef)fect ha detto…
Ma che belle foto e che bel racconto su Morfeo :)
Anche io vorrei un cane, ma l'esperienza con l'ultimo che abbiamo avuto è stata davvero faticosa. Vedremo.
Tomaso ha detto…
Cara Ofelia, ecco un post che mi piace, le foto documentano dell'affetto di due cani, e poi le altre delle splendide località, di luoghi meravigliosi!!!
Ciao e buona serata cara amica, con un abbraccio e un sorriso sorridere fa bene!
Tomaso
Stefania ha detto…
Cara Ofelia,
il tuo racconto è toccante ... dolce ... e credo che questo cucciolo abbia molto da insegnarci; sono felice che dopo tante sfortune sia capitato con una persona che lo ama moltissimo. A volte ... anzi spesso, gli animali sono meglio delle persone e ci danno grandi lezioni di vita e fonte anche di acuto moralismo. Comprendo perfettamente la sfiducia che puoi nutrire nel genere umano ... poiché tu sai, ma il tuo cucciolo è l'esempio vivente che non tutto è perduto! Buonanotte cara Ofelia, che tu possa fare dolci sogni. A presto.
Antonella S. ha detto…
Bellissima e commovente la vostra storia. Hai ragione, loro, i nostri amici pelosi, ci sanno dare tantissimo. Io dico sempre che i miei due, Cassandra e Platone, mi hanno aiutata a vivere...in un momento buio della mia vita sono stati loro a curarmi e ancora oggi sono parte fondamentale della nostra famiglia.
Antonella
RobbyRoby ha detto…
tante coccole a Morfeo.
Ciao e buona settimana.
Ofelia Deville ha detto…
Un grazie a tutti voi da parte mia e di Morfeo!
Ofelia

Post popolari in questo blog

La Longa Esse!

Maschio tieni le mani nelle tue tasche!

Il ragazzo dab...