Tanti auguri Star Trek!



“Bastano tre parole, senza altre spiegazioni: per tutti “Spazio: ultima frontiera” è l’ingresso diretto nell’universo di Star Trek. Sono passati 50 anni esatti da quell’8 settembre 1966 quando il canale americano Nbc trasmetteva la prima puntata di una serie che avrebbe cambiato per sempre la fantascienza in televisione e al cinema. A onor di cronaca sono stati i canadesi i primi a compiere il viaggio sulla Uss Enterprise, visto che l’episodio pilota era andato in onda con due giorni di anticipo sulla rete Ctv.
Nella sonnacchiosa televisione degli anni 60, Star Trek è stata una novità senza precedenti, così lontana dagli standard dell’epoca che ha fatto fatica a imporsi nella maggioranza dei telespettatori. «È un’accozzaglia tetra e confusa», è il giudizio di Variety all’indomani del primo episodio. L’audience traballa, ma la Nbc tiene la serie in palinsesto per tre stagioni prima di cancellarla.
Dovranno passare quasi dieci anni prima che altre reti mandino in onda le repliche trasformando Star Trek in un cult.
Il resto, come si suol dire, è storia: 5 serie televisive, di cui una a cartoni animati, 13 film, l’ultimo, Star Trek Beyond, è arrivato nelle sale a luglio 2016, 33 Emmy e 1 Oscar su 14 candidature sono solo alcuni dei numeri di una saga infinita.”

Sarà stato un’accozzaglia tetra e confusa, eppure Star Trek rimane tuttora saldamente ancorata nella classifica delle dieci migliori saghe del mondo con un fandom che vanta un numero di fans mai toccato da nessun’altra saga.
Per l’orgoglio della famiglia Roddenberry che quest’anno onora il capolavoro creato da Gene nel “lontano” 1966.

immagine dal web
Star Trek mi piace perché è una delle poche saghe rimaste fedeli alla filosofia con cui è iniziata: mostrare un universo ottimistico (pensate alla Terra, che è sopravvissuta alla Terza guerra Mondiale) dove umani e alieni (romulani, vulcaniani e klingon, queste le specie che appaiono di più) vivono più o meno pacificamente e dove le astronavi della Federazione mantengono la pace e viaggiano per esplorare nuovi mondi.
Possono cambiare i personaggi (Kirk, Picard, Spock, Data, Uhura, McCoy...), i nomi delle navi, ma il bello di Star Trek è che non stanca mai e non cade nel banale.
Come un serpente, cambia pelle e si rinnova e ne sono una dimostrazione la nuova serie Discovery che arriverà nel 2017 o i film con Chris Pine e Zachary Quinto rispettivamente nei panni dei giovani Kirk e Spock.

Ma perché Star Trek piace tanto?
Perché ha cambiato il modo di fare fantascienza.
Nata negli anni 60, quando la fantascienza era a un punto praticamente morto (tolta l’esperienza di Blue Shadow) e non si andava oltre pianeti popolati da alieni crudelissimi o supereroi poco convincenti, la saga ha mostrato un futuro possibile.
Lontano ma realizzabile, fatto di persone umane e di una tecnologia avanguardista ma non inconcepibile.
Basta pensare che gli Ipad, i computer e il pilota automatico oggi esistono per davvero, anche se la velocità curvatura (quella che in Star Wars è chiamata iperspazio o velocità luce) rimane ancora un sogno!

Perché vederla ancora oggi?
Perché ogni singolo episodio è emozionante, avventuroso, ricco di humour, regala qualcosa su cui riflettere e poi, come dice un certo dottor Sheldon Cooper, Star Trek è bazinga!


Commenti

Sicuramente la vecchia serie mi piaceva di più.
Buon inizio di settimana.
Tomaso ha detto…
Cara Ofelia, spesso mi chiedo anche io, perché rimpiango la serie del passato!!!
Ora ritorna con nuovi personaggi, ma non è la stessa cos.
Ciao e buona settimana cara amica.
Tomaso
Guard. del Faro ha detto…
Sembrerà strano, ma non ho mai seguito la serie, che tanto degnamente hai presentato.
Nella vita bisogna fare delle scelte, non si può seguire tutto.
Un cordialissimo saluto, gentile amica, e a rileggerci presto.
Stefania ha detto…
Cara Ofelia, molto grazioso quest'articolo! quand'ero bambina io (Sono classe'78) già vedevo le repliche della prima serie e mi ricordo, di aver seguito star trek per tanti anni, insieme ad altri mitici telefilm che oggi non ci sono più ... un vero peccato!
Ti auguro una Buona settimana, con simpatia Stefy
Patalice ha detto…
sebbene io mi fregi spesso dell'aggettivo di nerd, ammetto che "Star Trek" non l'ho mai visto... alla fine la fantascienza non ha chissà quale presa su di me
Ofelia Deville ha detto…
Io apprezzo anche le serie successive e i film.
A presto!
Ofelia Deville ha detto…
Caro Tomaso la serie del passato era fatta molto bene ma ti assicuro che anche le successive non sono male.
Un abbraccio
Ofelia Deville ha detto…
Caro Guardiano se vuoi puoi guardare adesso la serie, in rete si trova. Anche questa può essere una scelta.
A presto :-)
Ofelia Deville ha detto…
Ma sei ancora una bimba :-), in rete puoi trovare sia star trek sia altri telefilm targati anni 70/80, così potrai rivederli con piacere.
Un abbraccio tesoro!
Ofelia Deville ha detto…
Da quello che leggo sul tuo blog tanto nerd non mi sembri. Ognuno giustamente guarda ciò che più gli piace.
Alla prossima!
Antonella S. ha detto…
Ciao Ofelia, magari non ci credi ma non ne ho mai vista nemmeno una puntata.
Ciao, un abbraccio.
Antonella
Ofelia Deville ha detto…
Sei sempre in tempo per vedere sia i film che la serie, ma ti deve piacere la fantascienza.
Un abbraccio :-)

Post popolari in questo blog

Storie di bambini, giochi e di mamme stupide