Letture sotto l'albero #2

 “Questo lungo viaggio immobile che chiamiamo leggere.”




“Per un attimo abbassò lo sguardo, le mani in grembo. Sarebbe stata in grado di mettere in quel pezzo di Chopin la passione che richiedeva, davanti a quel pubblico?” 


“Un’improvvisa folata di vento solleva la tendina. Si vede la sposa che, alza il velo rosso, fissa la folla. Fior di Gelsomino. Mingzhi si sente il cuore mancare”


“Nessuno riuscì a vedere la piuma perché nessuno aveva tempo a sufficienza per alzare gli occhi al cielo e riuscire anche solo a guardarla.


“Sono uomini santi. Ma hanno le loro ambizioni. E hanno tutti dei rivali. Nel corso di settantadue ore uno di loro diventerà la figura spirituale più potente della Terra.”


“Cosa mi volevi chiedere?
Lei sente di nuovo la piccola onda di allarme salirle dentro. Perché la meraviglia è imperfetta?”


“È sempre più buio appena prima dell’alba.”




Commenti

Tomaso ha detto…
Cara Ofelia, sono passato,per augurarti un Buon Natale e un felice anno nuovo.
Ciao e buona giornata con un forte abbraccio.
Tomaso
Ofelia Deville ha detto…
Grazie Tomaso, ricambio ed estendo gli auguri anche alla tua famiglia.
Un abbraccio!
Patricia Moll ha detto…
La piuma... una favola stupenda!

Post popolari in questo blog

Educazione alla Di Genio per africani e non...

Il vegano non ti dà una mano

Pregiudizi e stereotipi