Insieme raccontiamo #21


Come di consueto partecipo all'iniziativa di Patricia Moll, Insieme raccontiamo #21 (le regole come sempre si trovano sul suo blog).

Stava affettando la cipolla per il ragù. La radio accesa a tenerle compagnia. Canticchiava sottovoce così come era capace, stonata e storpiando le parole inglesi.
Quasi a tradimento, dopo il mitico Elvis e il suo In the ghetto, nell’aria si diffuse la voce roca e potente, inconfondibile, di Louis Armstrong.
Le note e le parole di What a wonderful world entrarono nella cucina e dentro di lei.
Si fermò col coltello a mezz’aria come colpita da un pugno.
Come è bello il mondo… ma era bello davvero?

No, il mondo non era un bel posto come Armstrong cantava.
Non dopo che la radio aveva interrotto tutte le trasmissioni per diffondere la notizia della morte del Presidente Kennedy.
Che ne sarebbe stato ora del mondo e delle sue speranze?
Mandy guardò la sua pelle nera come l’ebano e solo per un momento provò un briciolo di disperazione.
Poi nella sua testa una voce le disse che il mondo sarebbe andato avanti, bastava crederci.
Bastava prendersi per mano e dire “io ho un sogno”, poi combattere con tutte le proprie forze per realizzarlo.


Commenti

Patricia Moll ha detto…
Veramente bello!
Chissà in quanti lo avranno pensato allora? Chissà quanti continueranno a pensarlo anche oggi e magar domani?
Speriamo sempre che le cose migliorino. Molti si danno da fare perchè le cose migliorino ma siamo così indietro...
Bacio stella e grazie!
Francesca A. Vanni ha detto…
Questo è un omaggio alla Storia ma anche alla speranza, due grandi uomini che nel poco tempo vissuto hanno fatto tanto e sono ancora ricordati come esempi di coraggio e lealtà.
Bravissima!
Un abbraccio
Finale fantastico mi ha molto emozionato! Intelligente il riferimento a Kennedy e Luther King, due uomini di libertà
Mariella Esseci ha detto…
Continuare a sperare. Oggi come nel 1963. Intanto mutano gli orizzonti, cambiano le menti assassine e le trame.ma noi uomini non ci arrendiamo. Perché il sogno non può finire. Bel pezzo, molto brava.
dolcezzedimamma ha detto…
...e noi combatteremo!
Ofelia Deville ha detto…
Grazie a tutti per i vostri commenti, è bello sapere che nonostante tutto il male che alcuni compiono ancora c'è chi come noi non si arrende!
massimiliano riccardi ha detto…
Una bella testimonianza che rimanda a quando le persone avevano ancora la voglia di lottare, la coscienza per farlo. Oggi, proprio oggi, quegli insegnamenti dovrebbero essere scolpiti a caratteri cubitali.
Giuseppe Marino ha detto…
Molto bello. Una finestra aperta alla speranza!
Regina 'Irene Z.' ha detto…
Bellissimo omaggio. Dovremmo tutti sempre ricordare il nostro sogno.

Post popolari in questo blog

Storie di bambini, giochi e di mamme stupide

Insieme raccontiamo #23