Giornata mondiale dell'ambiente


La nuova consapevolezza maturata in noi di essere parte costitutiva dell’ecosistema e di partecipare in prima persona, vittime e carnefici, alla sua distruzione, ci suggerisce che inquinare l’ambiente significa avvelenare noi stessi. Che quando i pesci muoiono nei fiumi, quel veleno che li ha uccisi giungerà ben presto nella caraffa d’acqua cosiddetta potabile sulla nostra tavola. Che quando vendiamo per 30 denari una foresta, abbiamo venduto, con gli alberi abbattuti, parte della nostra eredità d’ossigeno, che con l’ape uccisa oggi dalle molecole di sintesi muore la speranza nei fiori del futuro.
(Giorgio Celli)




Commenti

Tomaso ha detto…
Cara Ofelia, purtroppo noi tutti senza accorgersene contribuiamo ad inclinare il pianeta!!!
Ciao e buon inizio della settimana con un forte abbraccio e un sorriso:)
Tomaso
Noi siamo parte della natura non abbiamo alcun diritto di calpestarla ed inquinarla anche perché in realtà poi alla lunga facciamo del male a noi stessi.
Patricia Moll ha detto…
VEro! Ha ragione Daniele e aggiungo che poi la pagheremo cara!
Ofelia Deville ha detto…
@Tomaso, Daniele, Patricia
Vi accomuno nella risposta, l'essere umano pur se dotato di intelletto alla fine si comporta e agisce da stupido. Trump è l'esempio calzante!
Francesca A. Vanni ha detto…
La Terra è il solo pianeta su cui possiamo vivere: perché inquinarlo e rovinare la sua bellezza?
E se un giorno si stancasse di quello che l'umanità le sta facendo?
Bellissimo post, condivido!

Post popolari in questo blog

Silenzio

Quello strano vizietto....

Educazione alla Di Genio per africani e non...