Ho riavuto la rete!

Eccomi qui, finalmente vedo la rete!
Lo so che avevate pensato che fossi scomparsa nel nulla ma per fortuna non è stato così.
Ci sono ancora, anche se in una nuova casa.
Ebbene sì, ho traslocato e i miei ex vicini di casa, con i quali mi sono ripromessa di mantenere più che vivi i contatti, mi hanno aiutata a sbaraccare e rimontare tutto in modo da non rendere l’operazione un’infernale odissea.

E allora cos’è andato storto?
Chi ha cambiato casa, o ha partecipato all’evento, sa di cosa scriverò fra poco.
Dei nuovi allacci!
Anzitutto luce e gas: spostare il domicilio doveva essere un gioco da ragazzi, una cosina da niente.
Invece ho capito che se fossi andata a vivere sul monte Ararat fosse sarebbe stato tutto più semplice.
Controlli, telefonate, verifiche, intervento dei tecnici e va bene alla fine ci siamo.
Luce fu, e gas pure.

Procediamo con Sky e internet, mi dico.
Nella mia mente ingenua mi ero figurata, avendo chiamato le due “entità” lo stesso giorno, che sarebbe giunta prima la rete e poi Sky.
Battuta delle battute!
Prima è arrivato il tecnico Sky che si è preso il vecchio decoder e me ne ha dato un altro... o meglio, mi ha dato la scatola con dentro il mostro e mi ha detto “è facile, signora, ci sono le istruzioni”.
Quali istruzioni?!
Tre disegnini che l’uomo di Neanderthal me li faceva meglio non sono istruzioni!

Monto lo stesso il baracchino malefico e mi metto in attesa della rete.
Passano i giorni e ricevo una telefonata da parte del tecnico Telecom che sembra un interrogatorio dell’FBI: nome, cognome, verifica dati, verifica domicilio, passeremo presto...
E niente.
Mi sentivo un po’ come Mosè nel deserto: 40 giorni e 40 notti di attesa!
Poi, finalmente, arriva il modem fra cori angelici e apparizioni di Santi.

Così rieccomi qui, con ancora qualche scatolone da sistemare, del lavoro da recuperare e tanti amici blogger da visitare.
Pazientate, presto tornerò a farvi visita!


Commenti

Mariella ha detto…
Bene.
Ero un po' preoccupata.
Bacio.
Sfinge Chaos ha detto…
Bentornata Ofelia! Non augurerei a nessuno un trasloco, non sai quanto ti capisco... ma ora è fatta: puoi riprendere le tue abitudini. Buona notte, un abbraccio virtuale.
iacoponivincenzo ha detto…
Mi congratulo con te. Visto come vanno le cose in Italia ti è andata bene.
Ora -forse- avrò il piacere di leggere risposte ai miei precedenti commenti.
Passavo ogni sera e ci rimanevo di sale.
Nulla di nuovo mi dici.
Pensa che a Palermo e a Napoli c'è il Regno delle due Sicilie di nuovo: comandano le formiche che hanno incominciato ad occupare tutti gli ospedali....
Cosa vuoi che sia un modem con istruzioni in arabo...va di moda.
E Telecom poi...ma come fai a resistere.
Vabbè, adesso ti aspetto Ofelia.
Benritrovata!!!! :-)))
Antonella S. ha detto…
Ciao Ofelia, anch'io sono tornata dopo un lungo periodo di latitanza.
Quando si ha a che fare con le utenze finisce sempre così...le cose non funzionano come dovrebbero! Vebbè, adesso sei comunque sistemata, ti auguro una vita serena nella tua nuova casa.
A presto.
Antonella
Francesca A. Vanni ha detto…
Bentornata franoi blogger!
Un abbraccio, e sistema tutto con calma.
Sugar Free ha detto…
Evviva!!!!!
Bentornata :-)
Ofelia Deville ha detto…
@iacoponivincenzo
Caro Vincenzo, purtroppo le cose sono andate proprio "all'italiana", ovvero, mi avevano allacciato la rete per togliermela il giorno dopo per problemi tecnici... mi sono sentita un'anticchia sfigata.

@Per tutti
Grazie infinite!

Post popolari in questo blog

Tra le tue braccia

Il vegano non ti dà una mano