Ti hanno ucciso!


Un cane per qualcuno è solo un cane, per altri è qualcosa di più: un amico fedele, un’anima affine, una famiglia, una casa a cui tornare, un amore grande, un intero universo.
Un cane non chiede e non pretende, offre amore, ti resta accanto anche quando non vorresti, negli occhi di un cane c’è un mondo che solo chi lo ama può comprendere, e poi... poi ci sono i bastardi, esseri indegni, luride viscide bestie su due zampe, senza cuore e senza onore, incapaci di amare e di comprenderne il significato.
Sono talmente insignificanti che pur di sentirsi importanti, dei “veri uomini” commettono ogni genere di bassezza. Questi omuncoli si aggirano nei parchi, nelle aree di sgambamento portando con sé il loro carico di morte celato in bocconi appetitosi ma avvelenati, che poi nascondo in modo tale che solo l’olfatto del cane può percepirlo.
Mi rivolgo a te, bastardo, a te che sei un assassino, a te che al posto del cuore hai un buco nero, e anche se non leggerai mai queste mie parole, sono sicura che l’odio che nutro nei tuoi confronti riesci a percepirlo.
A te che hai le mani sporche del sangue del mio amato Otto e di tutti gli altri cani che nella tua lurida e patetica vita ha ucciso, auguro tutto il male del mondo, auguro tutta la sofferenza che hai causato al mio Otto, ti auguro di morire solo in un angolo buio e sporco e di non essere mai ricordato da nessuno.
IO TI ODIO!!! Sicuramente c’è chi penserà che la vita di un cane è ben poca cosa, in questo caso farà meglio a starsene zitto e non mi si venga a parlare di perdono, non mi interessa, io non voglio e non posso perdonare.


voglio ricordarti così

Commenti

Francesca A. Vanni ha detto…
Guarda, della Pasqua non mi importa, quello che mi fa incazzare è la fine immeritata che uno stronzo ha riservato a Otto.
Non è giusto ed è ancora peggio perché chi dovrebbe vigilare affinché queste cose non succedano non fa niente.
Ti sono vicina e ti abbraccio forte.
Tomaso ha detto…
Cara Ofelia, spesso non bisogna prendersela troppo con chi non a valori e non apprezza gli animali!!!
Colgo l'occasione di farti gli auguri di una buona e serena Santa Pasqua, e con tutto il cuore.
Ciao e buona vigilia della Santa Pasqua con un forte abbraccio.
Tomaso
Riccardo Giannini ha detto…
Anche uno dei cani di mio babbo qualche anno fa è morto avvelenato :( dalle mie parti avviene un po' troppo spesso :(
Patricia Moll ha detto…
Già ero rimasta male quando mi hai detto che Otto non c'era più ma sapere come è morto... guarda... farle mangiare a loro le polpette avvelenate, quelle con le puntine da disegno, coi vetri... fargliene mangiare a chili...
No, un cane non è soltanto un cane. Chi ce l'ha e lo ama lo sa cosa significa avere a ìl fianco un cane. E' un amico, un compagno di giochi, di passeggiate o di serate sul divano davanti alla tivù.
Un cane è un Animale nobile. E' l'uomo che è ina bestia!
Mi dispiace tanto Ofelia, non sai quanto!
Se qualcoìuno toccasse la mia Papaya... oh, sì forse e dico forse, potrei anche perdonarlo ma dopo averne fatto macinato per il canile!
Ti abbraccio stretta! Patri
Mi unisco alla tua rabbia ed al tuo dolore. Persone come quelle non sono esseri umani sono reietti infidi e schifosi!
MechanicalRose ha detto…
Ch schifo. Che schifo immane, indecente. Non ho mai capito questo genere di gesti e giuro su qualsiasi cosa mai riuscirò a capirlo. Posso capire che non piacciano gli animali, ma non comprendo il gesto.
Mi dispiace tantissimo per il tuo Otto. Tanti anni fa successe la stessa cosa con Teddy, il mio gattone storico, grande amico da quando ero bambina. Avvelenato anche lui.
Non se lo meritano il perdono, no. Mai.
Ti abbraccio forte Ofelia.
Olivia Hessen ha detto…
Lo so che sono cattiva, ma per me questa gente che uccide e tortura gli animali merita di morire!
Mi dispiace tantissimo, Ofelia, ti abbraccio.
Susanna Power ha detto…
Fucking bastards!
Maledetti stronzi, questi... asshole...
Ofelia, mi dispiace, I am truly sorry for you and poor Otto.
Io e i miei papà ti siamo vicini.
Ofelia Deville ha detto…
Grazie a tutti per la solidarietà!
RobbyRoby ha detto…
Ciao, passo ora sul tuo blog. Non pensavo di leggere questa brutta notizia. Un grande abbraccio, perdere l'amico peloso è un grandissimo dolore e poi morire come è successo ad Otto è veramente terribile. Maledetti chi butta i bocconi avvelenati, sono dei mostri molto crudeli. Odio chi fa questo.
Un grande abbraccio a te.
iacoponivincenzo ha detto…
Ti leggo adesso. Me ne dispiace è dire nulla.
Non capisco chi -per quale odio lo ignoro- gira di notte e lascia polpette avvelenate. Non capisco chi -ed è sicuramente più infame- abbandona il SUO cane in autostrada e lo lascia ammazzare.
Costoro sono i ripudiati dalla vita, i veri indegni di vivere, di procreare mostri come loro.
Nessuno propone leggi contro costoro? Perché? Ma perché se abbandoni un cane qui in Germania ti vengono a prendere a casa e ti portano davanti ad un tribunale, dove la multa va dai 1500 Euro ai 5000? Oppure carcere da 300 euro al mese? E là dentro trovi gente che te li fa scontare i tuoi peccati contro gli animali.
Da noi nulla, un cane non vale nulla.
Si potrebbe tentare con una petizione. Chi se ne occupa?

Post popolari in questo blog

Italia e immigrazione: una polveriera pronta ad esplodere!

Il ghost blogger

Oscar Wilde e Dorian Gray, una vita al limite